ANCE Genova AssedilAssociazione dei costruttori edili della Provincia di Genova

NEWS

Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
Vinaora Nivo Slider
Vinaora Nivo Slider

Certificazioni dei sistemi di qualità aziendali

Transizione alle nuove norme UNI EN ISO 9001 e 14001 entro il 15 settembre 2018.

 

Si segnala una situazione che potrebbe creare problemi all'operatività delle imprese dopo il 15 settembre 2018, in particolare quelle che operano nell'ambito degli appalti pubblici. Entro tale data, infatti, la certificazione del sistema qualità conforme alla norma UNI EN ISO 9001 deve essere aggiornata all'ultima edizione della stessa, entrata in vigore il 15 settembre 2015. Dal 2015 ad oggi, secondo gli ultimi dati resi disponibili da Accredia (Ente italiano di Accreditamento), solo una limitata percentuale di soggetti certificati, tra cui le imprese di costruzioni, hanno aggiornato i propri sistemi qualità all'ultima edizione della norma. Evidenziamo che le certificazioni non aggiornate saranno revocate dopo il 15 settembre con evidenti conseguenze per chi, nell'ambito degli appalti pubblici, è tenuto a dotarsi di un sistema di gestione per la qualità conforme alla UNI EN ISO 9001. Si sollecitano, dunque, tutte le imprese associate, nel caso non lo avessero già fatto, ad affrettarsi nella pianificazione delle verifiche, da parte dei rispettivi Organismi di Certificazione, basate sulla nuova norma. Ad oggi non sono previste deroghe o rinvii della data del 15 settembre, sono tempistiche stabilite a livello internazionale, come è emerso anche durante il recente convegno tenuto in Ance sulla questione, con la presenza di Aicq, Uni, Accredia e gli Enti di certificazione. Stessa scadenza del 15 settembre è anche prevista per l'aggiornamento della certificazione dei sistemi di gestione ambientali conformi alle norme UNI EN ISO 14001. Laddove ciò non avvenisse, la perdita della certificazione ISO 9001 si rifletterà sull'attestazione SOA, determinando una riduzione automatica degli importi sino alla classifica II, ossia fino a 516,000 euro
A tale proposito ricordiamo che le nuove edizioni delle norme, qualità e ambiente, presentano importanti novità che intervengono nella gestione della strategia aziendale. In entrambi i casi è previsto, infatti, un coinvolgimento maggiore dell'imprenditore che ora è chiamato a identificare punti di forza e di debolezza del mercato di riferimento, dei suoi concorrenti e di tutte le parti interessate (analisi del contesto), oltre ad individuare e comprendere gli aspetti che potrebbero mettere a repentaglio il suo business (analisi del rischio).
Inoltre la revisione della UNI EN ISO 14001 pone l'accento sui concetti relativi all'analisi del ciclo di vita per la certificazione ambientale, considerando le conseguenze economiche, ambientali e sociali di un prodotto o processo, nell'arco del suo intero ciclo di vita (lifecycle thinking).